"Loading..."

Cattedrale di Santa Maria Assunta

Schede primarie

Cattedrale di Santa Maria Assunta

"E tra le belle fabbriche di oratorj e di Chiese, ond'è nobilitata la città, primeggia la Cattedrale sì per l'Architettura che pei dipinti, come altrsì per vasellami preziosi e per sacri arredi, de' quali è splendidamente doviziosa..." Carlo Grossi

La Cattedrale di Urbino, il Duomo, fu eretto dal vescovo Beato Mainardo già nel 1063 per consacrarlo a Maria Vergine Assunta in cielo. In seguito nel XV secolo fu nuovamente ricostruito, ed alla fine del XVIII secolo assunse il suo definitivo  stile neoclassico, con la facciata disegnata da Morigia, in netto contrasto con i colori dei mattoni degli altri edifici, ed il campanile edificato proprio in quel periodo. All’esterno della facciata troviamo sette statue di santi tra cui S. Crescentino, patrono della città festeggiato il primo giugno. L'interno rivela lo spirito classicheggiante dell'architetto Giuseppe Valadier, di cui si occupò dal 1789 e il 1801: grande e solenne, ampio, elegante e nobile. La cupola è decorata con l’immagine dei quattro evangelisti eseguiti da diversi pittori; nell' altare maggiore si trova il grande dipinto di C.Unterberger dove è¨ rappresentata la  "Madonna Assunta" a cui è  dedicata la basilica. Nei secoli precedenti il Duomo ebbe altre forme ed altri uomini si impegnarono nella progettazione e realizzazione. quando era ancora in vita il duca Federico, fu lo stesso Francesco di Giorgio Martini ad incaricarsi di disegnare la struttura di culto. I lavori di realizzazione di ciò che aveva ideato l'architetto senese si protarssero fino al 1604, quando venne eretta la cupola progettata da Muzio Oddi. Nel 1781 una forte scossa di terremoto danneggiò la Cupola e la facciata, peraltro non ancora del tutto completa.
Gli interventi di restauro procedettero a rilento e al'inizio del 1789 la Cupola cedette, sprofondando fino ai sotterranei. L' interno della cattedrale misura 60.5 m di lunghezza,  36.8 m di larghezza e  50 m di altezza. E'divisa in tre navate;  in quella centrale si trova l'altare, ( in passato danneggiato dalla caduta della cupola), e i bronzi, opera di Camillo Rusconi.Diversi dipinti arredano la chiesa e tra i più famosi troviamo "La traslazione della Santa Casa di Loreto" di Claudio Ridolfi, il"Martirio di S.Sebastiano" di Federico Barocci e l'"Annunciazione", di Raffaello Motta.

Luoghi della Fede
Piazza Duca Federico
61029 Urbino (PU)

Avvia il Calcolo Percorso

E.g., 2022-01-18
E.g., 18:04